Cerca

Premi INVIO per cercare o ESC per uscire

Giulietta&Romeo's Dream

Making of 2019

Making of 2019


In Occasione della realizzazione del VideoArte del regista Matteo Raffaelli, già autore di  Memorie di Adriano con Giorgio Albertazzi, viene riallestito il grande evento che ha già animato con successo palazzo Te.

Giulietta’s Dream insieme a Romeo’s Dream, in un dittico dialogante che occupa due intense serate, saranno un set di ripresa di un film artistico in cui teatro e cinema si fondono. Lo spettatore potrà assistere alla nuova versione delle due performance riadattate per le riprese.


Ideazione e regia
Federica Restani

Direzione Musicale
Leonardo Zunica

Coreografie
Greta Bragantini e Giovanna Venturini

Costumi
Daniele Gelsi

Produzione
Ars Creazione e Spettacolo

in collaborazione con STM-Scuola di Teatro di Mantova e Iuvenis Danza

Foto
Matteo Davolio

 

NOTE DI REGIA
 

GIULIETTA’s Dream – making of - Palazzo Te
Una storia senza tempo. Romeo e Giulietta

Un luogo incantato. Palazzo Te

Un autore immortale. William Shakespeare.

Uno spettacolo fuori da ogni schema.

Oltre 40 artisti.

Per una notte il sogno entra nella realtà con una performance dove corpi e voci si fondono in una esperienza al di là dell’umano.

Palazzo Te come non è mai stato visto: Casa di sogno.

L’ispirazione è in William Shakespeare, che in Racconto d’Inverno definisce Giulio Romano come l’artista in grado di raffigurare il corpo con tale maestria da farlo sembrare vivo e in Vasari che nelle Vite attribuisce a Federico II Gonzaga il merito di aver commissionato una dimora ad un artista che progetta “non abitazioni di uomini, ma case degli Dei”.

Una “casa di dei”, Palazzo Te, ospiterà una storia d’amore tra le più note di tutti i tempi, una partitura di musica e teatro che intreccia il classico ed il contemporaneo.

Il pubblico libero di muoversi attraverso la dimora gonzaghesca s’imbatterà in scene di un dramma senza tempo in cui l’ordine cronologico della narrazione è scardinato. Il ricomporsi del mosaico narrativo avverrà solo alla fine della performance in un istantaneo chiudersi di ogni sequenza di azione e musica in una sintesi poetica di grande suggestione.

Il noto antecedente musicale, rielaborazione della trama Shakespeariana, costituito dal balletto di Prokof’ev, sarà asse portante di una nuova partitura musicale eseguita dal vivo da tre musicisti dislocati nelle sale e dialogherà con la danza curata da Greta Bragantini e Giovanna Venturini per i danzatori di Juvenis Danza e dei performer di Ars. Creazione e spettacolo. In collaborazione con Scuola di teatro di Mantova.


Romeo’s Dream – making of - Creative Lab
Quando la periferia diventa il centro. Un grande evento che sovverte la prospettiva
40 performer una notte a disposizione per cambiare orizzonte

La più grande delle storie d’amore, cantata da Shakespeare e rivisitata in chiave onirica nella particolare cornice underground del Creative Lab nel quartiere di Lunetta, periferia di Mantova.

Siamo nei sogni di Romeo. Quella del Montecchi è una visione personale ed emotiva della storia, che si esprime in uno spettacolo itinerante originalissimo, che porterà il pubblico direttamente al centro di una storia che non smetterà mai di appassionare.

Fare arte, cultura, significa ridisegnare la mappa dei luoghi, adattarla alle nuove necessità di una comunità. Attingere dalle periferie, comprenderne le dinamiche, mettetele in relazione con il centro, stabilire scambi, fare esperienze comuni valorizzando i luoghi di aggregazione di entrambi significa creare un tessuto connettivo tra le persone, irrorarlo di vita. 

I luoghi parlano della comunità che li abita o che li esclude. Periferie come luoghi del rimosso che tornano a reclamare un ruolo nel vissuto collettivo.

precedente: Bovary
successivo: GIULIO ROMANO